Calabria, il Governo Occhiuto “esclude” centinaia di giovani medici specializzandi calabresi. Incomprensibile ricorrere ai medici di Cuba.

  • 19 Agosto 2022
  • 0
  • 69 Visite

CALABRIA, IL GOVERNO OCCHIUTO “ESCLUDE” CENTINAIA DI GIOVANI MEDICI SPECIALIZZANDI CALABRESI. INCOMPRENSIBILE RICORRERE AI MEDICI DI CUBA

 

LA DENUNCIA DI FRANCESCO ESPOSITO, FISMU: “OCCHIUTO È PASSATO DA PRIMA GLI ITALIANI, A PRIMA I CUBANI. UNA VICENDA GROTTESCA CHE PENALIZZA I GIOVANI MEDICI CALABRESI”

 

19 agosto – Infuriano le polemiche sulla decisione del Governatore Roberto Occhiuto di importare i medici per la sanità calabrese da Cuba, con un protocollo firmato con l’isola caraibica. Francesco Esposito, segretario nazionale di Fismu, Federazione Italiana Sindacale Medici Uniti, insiste nel sottolineare le incongruenze delle scelte della Regione: “Abbiamo centinaia di giovani medici specializzandi calabresi del terzo e quarto anno disponibili e neppure presi in considerazione. Non ci risulta, infatti, che la nostra università sia stata interpellata per intervenire sulle carenze di medici, come invece è stato fatto durante l’emergenza pandemica”.

 

“Un ulteriore tassello di un pasticcio populista del presidente della Regione – conclude Esposito – spediamo milioni di euro per formare i nostri professionisti, in Calabria ci sono, e poi li importiamo da Cuba (o da qualunque altro paese); intanto i nostri giovani medici calabresi sono costretti a emigrare al nord. Insistiamo con la nostra proposta: si facciano contratti veri, non precari, si investa nella sanità pubblica e la carenza di medici si risolverà e allo stesso tempo daremo lavoro, sviluppo e futuro alla nostra Regione”.